piero montanari

Loading...

L'AUTORE

lunedì 25 giugno 2007

Gesso per Luca Montanari

Notizia ANSIA 25.06.2007
Il noto attaccante della Diana Nemi pulcini '98 Luca Montanari, che quest'anno ha segnato 43 reti, ha subito la frattura del polso mentre si allenava al Centro Estivo di Monte Gentile, ritiro del calciatore. La frattura del polso, purtroppo, lo terrà lontano dai campi per almeno tre settimane. Al giovane bomber gli auguri più affettuosi di pronta guarigione.(foto ANSIA)

venerdì 15 giugno 2007

Il David a Peppuccio


Giuseppe Tornatore riempie la bacheca di David di Donatello, il nostro Oscar del cinema, con il suo film La sconosciuta: miglior film, migliore regia, migliore attrice protagonista (la russa Ksenia Rappoport), migliore colonna sonora (Ennio Morricone). Poco da eccepire. Non ho ancora visto La sconosciuta, ma Tornatore è un eccellente regista, sensibile e grande narratore e la sua mano è una garanzia per la bellezza del film, e dobbiamo dire che forse Tornatore è l'unico degno erede dei nostri grandi registi del passato. La Giuria del David ha sicuramente scelto bene, anche se c'erano altri ottimi film in concorso.
Vorrei solo porre il punto su un altro premio dato dalla suddetta Giuria: per la migliore canzone sapete chi ha vinto? Daniele Silvestri con la Paranza (quella danza che si balla nella latitanza con leggeri movimenti de panza...). Ecco la velina dell'Ansa (che ci fa pure rima):
SILVESTRI, NON ME L'ASPETTAVO
Daniele Silvestri, vincitore del David di Donatello per La paranza, migliore canzone originale, raggiunto in studio durante l'ultimo giorno di prove di preparazione del suo tour che partirà il 19 giugno, risponde incredulo all'ANSA: "Porca miseria! Proprio non me l'aspettavo. Quando ho saputo che non sarei potuto essere presente ai David per una sessione di prove che potevo fare solo in questi giorni ho detto 'grave non sara' perché tanto sicuramente non vincerò. E invece è andata".
Visto? Non ci credeva neanche Silvestri e invece ha vinto. A questo punto, la stessa Giuria che ha scelto il film di Tornatore, ha scelto come migliore canzone La Paranza...
Se voi foste in Peppuccio non vi incazzereste?

giovedì 14 giugno 2007

Il CD delle musiche di " Due teste senza cervello"

Con enorme fatica, forse pari alla costruzione della piramide di Cheope, stiamo cercando di pubblicare le musiche che scrissi per il programma di Rai 1 " Laurel & Hardy: due teste senza cervello" di Giancarlo Governi, andato in onda in 12 puntate nel 1985, brani che poi inserii anche nelle loro comiche di due rulli (20 minuti), e per alcuni loro lungometraggi, cosa che in origine non era stata fatta . Insomma, queste musiche che tanto hanno avuto successo, bontà di chi le ha amate, vorrebbero vedere una piccola luce dopo più di vent'anni, anche se furono pubblicate su vinile ad opera della Nuova Fonit Cetra (oggi Rai Trade) che era l'editore originale. Oggi questa pubblicazione sarebbe ad uso dei Soci del fan club e solo per conservare una memoria di quello splendido e unico programma che fece conoscere a milioni di telespettatori giovani e ripropose ai vecchi, questa grande, geniale, irripetibile (mai più nella storia dell'Umanità ne esisterà una uguale o migliore) coppia di assoluti geni e benefattori dell'Uomo che furono Stanlio ed Ollio.
La difficoltà di portare avanti questo progetto, per il quale si stanno impegnando allo stremo gli amici del fun club mondiale I Figli del Deserto, Tenda Italiana ed in particolare Benedetto Gemma, M.C. di "Noi siamo le colonne", oasi n° 165 che insieme all'amico Andrea "er lupo" Ciaffaroni, stanno scalando questa montagna, sta nel fatto di accordarsi con le case discografiche che all'epoca detenevano i diritti di pubblicazione dei brani, in particolare di "Honolulu baby" e "Stane & Babe" che furono le sigle di coda e di testa. Ci sono stati passaggi nel tempo che rendono più complicate le licenze per la pubblicazione del CD, se poi ci metti che non si tratta di un affare miliardario, immaginate il sonno letargico del discografico demotivato...Ho vissuto da sempre in quest'ambiente e li conosco molto bene! Sono una razza in estinzione perchè negl'anni si sono divorati il loro habitat. Quelli nuovi che nascono, tolti alcuni, muoiono per mancanza di ossigeno. Ma noi non demordiamo anzi, come si dice a Roma, non demozzichiamo! Il CD vedrà la luce!
Alla prossima
PS: Su YouTube ci sono molti filmati da vedere: http://www.youtube.com/results?search_query=stanlio+e+ollio&search=

lunedì 11 giugno 2007

Un evento a Rocca Priora


Sabato 9 giugno, nella piazza del Castello a Rocca Priora, il paese più alto dei castelli romani, si è consumato il primo 'Evento De Masi', organizzato dal comune di Rocca e da Riccardo De Masi, in onore di suo padre Francesco, nativo di lì e noto compositore di musiche per il cinema, morto un paio di anni fa. L'evento è iniziato con un dibattito a cui hanno partecipato alcuni personaggi che hanno fatto una parte importante della storia del nostro cinema e con i quali De Masi aveva lavorato. Una storia oltremodo curiosa, perchè intrisa di creatività, artigianato, inconsapevolezza, soldi che scarseggiano... Insomma, a Rocca Priora, sabato, veniva rappresentato e festeggiato il cosiddetto 'Cinema di Serie B' oggi divenuto cinema di culto, da quando film makers di tutto il mondo lo hanno resuscitato. In verità non c'erano proprio tutti: molti non ci sono più, come il mio amico Aristide Massaccesi, al secolo Joe D'Amato, con il quale avrò fatto almeno una trentina di film. Ma c'era Lamberto Bava, Umberto Lenzi, Olga Pehar, Franco De Gemini, Claudio Fuiano, Stefano Torossi, il presidente dell'Imaie Mimmo Del Prete, Giacomo Dell'Orso, Franco Micalizzi, con la sua orchestra Big Bubble Band, che ci ha regalato musiche tratte dai film più rappresentativi dell'epoca, comprese brani di Morricone (magistralmente eseguiti dall'armonica di De Gemini, dalla voce di Edda Dell'Orso e dal 'fischio' di Alessandro Alessandroni), Micalizzi e ovviamente De Masi. La cosa che mi ha stupito è stato un nutrito stuolo di fans accorsi da ogni parte d'Italia per incontrarci e festeggiare questo cinema. C'erano i ragazzi di Sigletv.net che da tempo si occupano del recupero di musiche per la televisione legate ai cortoon ma anche al cinema, Marco D'Ubaldo della Cinedelic, che produce ottimi DVD di questi 'film di genere', come un tempo venivano definiti.
Una serata divertente e ripetibile, speriamo.

venerdì 8 giugno 2007

Riusciremo a sopravvivere?

Tv: salta La pupa e il secchione
Al suo posto in palinsesto 'Distraction'
ROMA, - 'La pupa e il secchione', il programma Endemol trasmesso lo scorso autunno, non sara' in palinsesto su Italia 1 a settembre.Lo ha rivelato in un'intervista al programma tv 'Il Grande Talk' (Sat 2000) Marco Bassetti, amministratore delegato di Endemol Italia. 'Per il primo anno, da 10, in autunno non abbiamo programmi su Mediaset', ha detto Bassetti. Al posto de 'La pupa e il secchione' c'e' 'Distraction', prodotto da Grundy Italia. Il programma Endemol potrebbe tornare nel 2008.

Guido che sfidò le Brigate Rosse


Ieri sera sono andato alla prima di un film bellissimo diretto dal grande regista Giuseppe Ferrara, che si è sempre distinto per aver realizzato un cinema d'impegno fortemente politico e civile. - Il caso Moro, Giovanni Falcone, I banchieri di Dio (sul caso Calvi), Cento giorni a Palermo - sono alcuni dei suoi titoli. L'ultimo è questo,'Guido che sfidò le BR' sul feroce assassinio dell'operaio sindacalista dell'Italsider di Genova, che morì ucciso dal più brutale dei brigatisti, Dura, per aver cercato di difendere il sindacato della fabbrica e gli operai dalla deriva brigatista, che in quel momento stava acquisendo forza e consensi all'interno del movimento operaio, nel tentativo fallimentare di portare avanti il delirante progetto di "armare" la classe operaia per sferrare l'ultimo e definitivo attacco al "regime borghese". Un film "povero ma bello", povero di mezzi ma bello di qualità cinematografica e narrativa.
Massimo Ghini è Guido Rossa, Gian Marco Tognazzi è il brigatista Dura. Il film è stato autoprodotto in formula di compartecipazione con il contributo di autori, attori, tecnici e associazioni fra cui la Cgil, il sindacato cui Rossa apparteneva.

mercoledì 6 giugno 2007

Quando giocavamo a palline.


Forse questa foto mi precede di qualche anno ma era così che giocavamo e le biglie di vetro erano uno di questi giochi. Ne avevo di tutti i colori, splendide, e mi sembravano più preziose di qualsiasi pietra preziosa! Ogni tanto le mettevamo in "palio" giocandole con altri bambini a mandarle in buca, anzi, a mandare in buca quella loro che poi avrebbe arricchito la nostra collezione. Villa Celimontana, sulla sommità del Colle Celio, a Roma, era il mio parco giochi.

lunedì 4 giugno 2007

Per i 40 anni di Segent Pepper's...


Ecco chi ispiro' 'Lucy in the Sky with Diamonds'
Era una compagna d'asilo del figlio di Lennon
(ANSA) -LONDRA, 2 GIU- Sembra risolto il mistero di chi sia stata la musa ispiratrice di John Lennon per la canzone 'Lucy in the Sky with Diamonds'. Si tratterebbe di una ex compagna di asilo a del figlio di Lennon, Julian, che si chiama Lucy O'Donnell. Tra le tante ipotesi su chi o cosa avesse ispirato Lennon sono ancora in molti a credere che non fosse stata una persona, bensi' l'LSD, l'allucinogeno a cui il titolo della canzone farebbe un riferimento nascosto.

Personalmente sarei più contento di questa nuova versione, che mi pare più tranquillizzante e migliora molto l'immagine postuma dei Beatles, i quali hanno lasciato sempre pensare che il brano fosse un inno a questo allucinogeno. L'LSD o acido lisergico, era una delle droghe più tragicamente potenti in voga tra la fine dei '60 e l'inizio dei '70. Farsi un acido, come si diceva, era un'esperienza piuttosto 'pubblicizzata' dalla cultura giovanile di quei tempi . E pensare che molti di quelli che provavano l'LSD non tornavano indietro normali...

E' tutto finto il reality olandese del rene in palio!


Questi ultimi giorni ha fatto orrorifico scalpore la notizia che in Olanda, patria genetica dei reality show, ne andava in onda uno veramente "pulp", con dei concorrenti in attesa di trapianto renale e un donatore in fin di vita che l'avrebbe dato al "vincitore." Ora gli autori fanno marcia indietro e dicono che è tutto finto, che la donatrice è un'attrice ma che i concorrenti sono veri malati, e che l'hanno fatto per porre l'attenzione della gente sul problema trapianti. Non sono certo che la smentita corrisponda a verità, soprattutto perchè arriva sospinta da un coro mondiale di indignazione, ma spero sinceramente che sia vera!



(ANSA) - AMSTERDAM, 1 GIU - Il controverso 'reality' con il rene in palio della Tv pubblica olandese BNN era una messa in scena. Lisa, la ragazza ammalata di tumore che doveva donare l'organo a uno dei concorrenti, e' in realta' un'attrice. L'annuncio e' stato dato in diretta dal presentatore del 'Grande Donorshow', precisando pero' che i tre aspiranti ad un rene nuovo sono veramente ammmalati. 'Lo abbiamo fatto per attirare l'attenzione sul problema' ha detto Lodiers.

domenica 3 giugno 2007

Lutto per Giancarlo Governi


Ieri, 2 giugno 2007, è venuta a mancare la mamma di Giancarlo Governi. Attraverso questo messaggio voglio esprimere il mio cordoglio ed il mio affetto a Giancarlo per questa gravissima perdita.
Ti abbraccio

Premio alla Cultura

PREMI SPECIALI

A BENEMERITI DELLA CULTURA

(Trofeo di Cristallo e Medaglia d’oro del Presidente dell’Ass. Cult. “P. Raffaele Melis O.M.V.”)

Musicista Regista Maestro PIERO MONTANARI
Roma

Premio “Francesco Di Lella”

“Per avere contribuito con la musica e la regia all’evoluzione ed all’affermazione di attori e cantanti di chiara fama nazionale ed internazionale, lasciando un segno vivo nel panorama cinematografico e musicale italiano, senza mai desistere anche in un periodo così difficile ed arduo come l’attuale.”

Firmato Augusto Giordano, Getulio Baldazzi, P.Ezio Bergamo, Rita Tolomeo, Maurizio Pallottí, Domenico Di Lella, Maria Fichera, Gianni Farina, Rita Pietrantoni, Paola Pietrantoni, Domenico Gilio.

Il premio sarà conferito il 13 giugno 2010 alle ore 16 al teatro S. Luca, in via Lorenzo da' Ceri 136 - Roma.

Esce il cofanetto della mitica trasmissione!

Esce il cofanetto della mitica trasmissione!
Finalmente nelle librerie "L&H:2 Teste senza cervello", libro e Dvd con la summa delle puntate migliori e, udite udite, dialoghi ANCHE IN ORIGINALE . Lo abbiamo presentato da MelBookStore il 30 giugno 09. C'era Italo Moscati, persona di straordinaria cultura e spessore umano. Con quella di Giancarlo le due 'memorie' si intersecavano a meraviglia! Due teste con parecchio cervello...SE TI INTERESSA COMPRARLO, CLICCA SULL'IMMAGINE!

Al Parco di S. Sebastiano

Al Parco di S. Sebastiano
Con Guido De Maria e Giancarlo Governi, i padri di SUPERGULP!

Celebriamo SUPERGULP!

Celebriamo SUPERGULP!
Talk Show con Giancalo e Guido al "Roma Vintage Festival", 16 giugno 2009 dedicato allo storico programma Rai

Celebriamo Gabriella Ferri

Celebriamo Gabriella Ferri
Con Giancarlo

...e Rino Gaetano

...e Rino Gaetano
Con Giancarlo

...ancora Rino

...ancora Rino

Con sua sorella Anna Gaetano e Giancarlo

Con sua sorella Anna Gaetano e Giancarlo
In omaggio a Rino, quella sera ho cantato "I love you Maryanna", primo disco di Rino, prodotto da me e da Antonello Venditti nel 1973. Con Rino feci un tour nel 1979. Alla batteria c'era Massimo Buzzi, alle chitarre Nanni Civitenga e Rino e io al basso. Il 'road manager' era Franco Pontecorvi che oggi vive come me sui Castelli Romani e vende occhiali.

Serata Supergulp

Serata Supergulp
Venerdì 17 luglio '09 al Parco S. Sebastiano (Caracalla) all'interno di Roma Vintage, verrà ripetuta la serata dedicata alla genesi del mitico programma televivivo. Parteciperanno Giancarlo Governi, Guido De Maria e Piero Montanari (me stesso...). Appassionati intervenite!

Un giovane promettente...

Un giovane promettente...
Luca, il giorno che si è vestito bene per il suo saggio di pianoforte. Sarà pur vero che "ogni scarrafone è bello a mamma soia", ma ci saranno pure degli scarrafoni universalmente belli, o no?

Maggio 2008: un piacevole incontro

Maggio 2008: un piacevole  incontro
Dopo più di vent'anni ho rivisto l'amico Giorgio Ariani, grande attore e voce ufficiale Italiana di Oliver Hardy (Ollio). Nel 1985 realizzammo la sigla di "2 Teste senza cervello" e Giorgio, con Enzo Garinei (Stanlio) doppiò una marea di film della coppia per i quali realizzai le musiche.

Una gita al "Giardino dei Tarocchi"

Una gita al "Giardino dei Tarocchi"
A Capalbio (Gr.) c'è un posto magico da visitare, con opere d'arte tra ulivi e macchia mediterranea, opera dell'architetta Niky De St. Phalle che ha realizzato in 20 anni un percorso di magnifiche statue ispirate ai Tarocchi, le magiche carte che predicono il futuro...Dato il suo nome, è meta di "sole" e personaggi cosiddetti " taroccati". Wanna Marchi e sua figlia sono state spesso viste aggirarsi tra le magnifiche statue!

Diana Nemi 2007/2008

Diana Nemi 2007/2008
Da sx alto: Samuele, Emanuele, Federico R., Lorenzo, Matteo, Edoardo, il Mister Eugenio Elisei. Sotto:Simone, Luca, Daniele, Valerio, Riccardo, Federico C.

Luca e Pedro 'Piedone' Manfredini

Luca e Pedro 'Piedone' Manfredini
Col mio "idolo" calcistico di ieri

Luca e Francesco Totti

Luca e Francesco Totti
Col suo "idolo" calcistico di oggi

Luca Montanari

Luca Montanari
Il calciatore. Questa stagione, la prima di campionato con i pulcini della "Diana Nemi", è capocannoniere. Ha messo a segno ben 43 reti e tutte senza rigori, ma ventidue su calci piazzati!

Luca Montanari

Luca Montanari
Nel momento della premiazione

Daniele Serafini

Daniele Serafini
La premiazione

A S D Diana Nemi Pulcini '98. Anno 2006 -'07

A S D Diana Nemi Pulcini '98. Anno 2006 -'07
Da sx della foto: Samuele, Matteo, Riccardo,Federico, Wulnet, Carlo, Luca, Daniele. Seduto con il pallone, una vera pestilenza, Federico Rosselli. Dobbiamo dire grazie alla pazienza infinita del Mister Eugenio Elisei, che più volte ha pensato di mollare la squadra e dedicarsi alle missioni in Angola - E' meno faticoso - mi ha detto, disperato, alla fine di un allenamento.

Allenamenti anno 2007-2008

Allenamenti anno 2007-2008
Il mio secondo figlio unico...

Matteo Montanari

Matteo Montanari
Il mio primo figlio unico...

Ado e Sania Montanari

Ado e Sania Montanari
The Peter's Sisters

La Roma tra la "B" e la "A" 1951-1952

La Roma tra la "B" e la "A" 1951-1952
Memmo Montanari (primo a dx nella foto) con i suoi tifosi in una trasferta della Roma. La foto è stata scattata al ritorno da Verona il 22 giugno 1951. Solo dopo quella partita la Roma ebbe la certezza di tornare in serie A

Memmo Montanari, capo dei tifosi, in azione nel suo poderoso incitamento alla squadra.

Memmo Montanari, capo dei tifosi, in azione nel suo poderoso incitamento alla squadra.
Mio padre, che si diceva fosse danaroso, quando morì era povero. Qualcuno nel nostro quartiere Celio racconta ancora che comprava i giocatori alla Roma...

Mio padre al centro dei vip della Roma

Mio padre al centro dei vip della Roma
Ricordo questa foto da sempre. Quella che avevamo in casa aveva un ritocco fatto a mano da non so chi (forse mio padre stesso). Il "pittore" aveva dipinto a tutti pantaloncini da calcio e gambe nude! In quel periodo glorioso nasce il giornale "Il Giallorosso" che contribuì attivamente alla ricostruzione della Roma. Fu fondato da mio padre, Angelo Meschini (capi storici di allora del tifo romanista) e dai fratelli Mario e Peppino Catena (soci della Roma) con la collaborazione dell'avvocato Alberto Saccà, con cui mio padre, nei miei ricordi da piccolo, aveva rapporti conflittuali.

Il Giallorosso

Il Giallorosso
Testata del giornale dei tifosi della Roma fondato da mio padre nel 1952. Ero piccolino e ricordo quel giorno che mi fece vedere le bozze...ricordo la finestra della mia camera sulla Piazza, al civico 4, ed il Colosseo davanti.

Pop & Jazz History

Pop & Jazz History
Sonorizzazione

1970 Pop Maniacs

1970 Pop Maniacs
Qui ci sono anche le musiche di Spyderman e i Fantastici Quattro che feci nel 1977 per Supergulp!

Il Pianeta Totò

Il Pianeta Totò
Fotogramma della sigla di Mario Sasso per la prima trasmissione di Rai 2 sul grande attore. Gli occhi di Totò si muovevano a tempo con una mia tarantella che si trasformava via via in rock sulle note di Malafemmena.

Laurel & Hardy

Laurel & Hardy
Logo originale della trasmissione

Laurel & Hardy

Laurel & Hardy
Un fotogramma della sigla di "Due teste senza cervello". Ci lavorò a lungo il videoartista Mario Sasso, alla SBP di Roma, con Virginia Arati che dipingeva elettronicamente 'frame by frame', con un computer costosissimo della Quantel che si chiamava appunto Paintbox. Credo che questa sigla sia stata la prima in Tv ad essere realizzata con questa straordinaria tecnica.

Il mio recording studio

Il mio recording studio
La regia

studio

studio
La sala di ripresa

studio

studio
la regia

studio

studio
La regia

Il ritorno di Ribot 1991

Il ritorno di Ribot 1991
Uno sceneggiato interpretato dal grande cantante e attore franco-armeno Charles Aznavour e Delia Boccardo, diretto da Pino Passalacqua per Rai1 e Antenne2 con la colonna sonora composta da me.

Processo di famiglia di Nanni Fabbri, 1992 per Rai1

Processo di famiglia di Nanni Fabbri, 1992 per Rai1
Alessandra Martinez, protagonista del film in due puntate con la mia colonna sonora.

Le Gorille

Le Gorille
Serie TV franco anglo italiana che riprende dei film del 1957-58 con Lino Ventura. Il personaggio è Geo Paquet, agente segreto francese, Di questa serie ho musicato 2 episodi, per la regia di Maurizio Lucidi e Duccio Tessari

Top model

Top model
Film con D'Amato

Top model

Top model
Stesso film uscito in Grecia

Top girl

Top girl
Film sequel di D'Amato. Beh, dopo tutte ste top, non poteva mancare la girl!

High finance woman

High finance woman
Altro film di D'Amato con le mie musiche